Queste sono le misure economiche che Bolsonaro vuole applicare in Brasile

Queste sono le misure economiche che Bolsonaro vuole applicare in Brasile

Il Brasile ha rotto una striscia di 16 anni di elezioni dei candidati del Partito dei Lavoratori al suo governo e con il 55% dei voti, Jair Bolsonaro del Partito Liberale Sociale (PSL) ha battuto il candidato di sinistra Fernando Haddad.

Bolsonaro è salito al potere grazie a un’atmosfera pubblica di disperazione per il fallimento economico, la corruzione e la crescente criminalità che hanno messo sotto i riflettori il precedente governo. Questi fattori hanno superato i continui insulti alle donne, ai neri e agli omosessuali o anche una retorica propensione alla dittatura che è stata propagandata.

La situazione convulsa in Brasile

Per capire come Bolsonaro è stato eletto presidente del Brasile, bisogna guardare all’evoluzione del Paese negli ultimi anni.

Il Brasile è stato uno dei Paesi emergenti meno guidati economicamente negli ultimi anni. La sua economia è cresciuta in media del 2,4% tra il 2003 e il 2017, mentre la maggior parte delle economie latinoamericane è cresciuta di almeno il 4% e le economie emergenti nel loro complesso sono cresciute di circa il 6%.

Il Brasile è entrato nella peggiore recessione della sua storia nel 2015 (-3,8% del PIL) e nel 2016 (-3,6%). La crisi economica è stata causata dal calo dei prezzi delle materie prime e dal calo dei consumi e degli investimenti. Nel 2017 l’economia ha iniziato a riprendersi e il PIL ha registrato una bassa crescita dello 0,7%.

Crecimiento

La crisi e la bassa crescita del Brasile sono generate dalla confluenza di diversi fattori:

  • Il calo dei prezzi delle materie prime a livello mondiale.
  • Rallentamento economico in Cina, che è il più grande mercato di esportazione del Brasile (19% delle esportazioni).
  • L’imposta sulle società al 34% e le difficoltà burocratiche per rilanciare un’impresa.
  • Affondamento del real brasiliano a causa del forte apprezzamento del dollaro che ha portato a tassi di inflazione elevati a causa dell’aumento delle importazioni.
  • L’aumento dei tassi di interesse durante la crisi per frenare l’inflazione, che si è avvicinata all’11% entro il 2015.
Infla

I conti pubblici sono storicamente sbilanciati. Mentre le entrate sono cicliche e sono diminuite durante la recessione, la spesa pubblica è strutturale e guidata da impegni sociali garantiti dalla costituzione, in particolare per quanto riguarda le prestazioni pensionistiche. L’interesse sul debito è in aumento e attualmente si avvicina al 7% del PIL.

Brazil 5

Allo stesso tempo, dal 2014, il Brasile è stato coinvolto in uno scandalo nazionale di corruzione che è iniziato con la compagnia petrolifera statale Petrobras, ma si è esteso a varie ramificazioni commerciali. Uno scandalo che ha coinvolto milioni di dollari in tangenti e più di 80 politici e membri di spicco dell’élite degli affari.

Tre anni dopo l’inizio delle indagini, Lula da Silva, presidente del Brasile dal 2003 al 2010, è stato condannato per il primo dei cinque capi d’accusa a suo carico e condannato a 12 anni di carcere. Ha iniziato la sua condanna il 7 aprile 2015, quando i giudici hanno deciso che non doveva essere libero durante il processo di appello.

Inoltre, le cifre della criminalità nel paese sono alle stelle. Secondo i dati pubblicati dall’Anuário Brasileiro de Segurança Pública (Annuario della Pubblica Sicurezza Brasiliana), nel 2017 ci sono state 63.880 morti violente intenzionali (175 morti/giorno), con un aumento del 2,9% rispetto all’anno precedente, con un tasso di 30,8 per 100.000 abitanti. E solo nel 2017 sono state registrate 82.684 sparizioni.

Mortalidad

Bolsonaro e il programma liberale che l’accompagna

Nonostante una conoscenza limitata dell’economia, la verità è che Jair Bolsonaro ha conquistato il favore degli investitori con ampie proposte liberali per il suo paese. Il suo programma economico è stato ideato per lo più dall’economista liberale Paulo Guedes, uno dei suoi consiglieri più vicini, al quale promette di assegnare il “super ministero” dell’economia.

Per risolvere i problemi del crescente debito pubblico del Paese che – il più alto dei Paesi emergenti – con un deficit in crescita del 7,8% nel 2017, il suo programma propone di ridurre il volume del debito del 20%, privatizzando gran parte delle aziende pubbliche brasiliane. Si sta anche considerando la riprogettazione dei ministeri, con l’obiettivo ultimo di ridurre il peso dello Stato, la cui spesa pubblica rappresenta il 38 per cento del PIL.

Brazil June 6

Anche se è comune per l’estrema destra progettare programmi protezionistici pieni di tariffe, la verità è che questo programma economico è in linea con il contrario, con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente l’apertura del Brasile al commercio internazionale. Propone la riduzione di molti tipi di importazioni e di barriere non tariffarie, in parallelo con l’istituzione di nuovi accordi bilaterali.

Sul sistema pensionistico brasiliano dobbiamo fare una menzione speciale, i costi stanno aumentando più velocemente dei ricavi a causa dell’invecchiamento della forza lavoro in Brasile, della struttura stessa del sistema pensionistico e del rallentamento economico in Brasile.

In media, l’età pensionabile delle persone che entrano nel sistema è di 55 anni e ricevono l’equivalente del 70% dell’ultimo stipendio. Le donne che hanno iniziato a contribuire a 15 anni possono andare in pensione a 45 anni.

Queste regole lassiste sono in parte responsabili di un sistema pensionistico pubblico che comprende oltre il 50% di tutte le spese federali, una volta scontati i trasferimenti nei Länder, che sostituisce altri servizi pubblici. I loro pagamenti sono il triplo di quelli di trent’anni fa e si prevede un’ulteriore accelerazione.

Pensions In Brazil 0 1

Al centro del problema c’è la diminuzione del numero di lavoratori attivi rispetto ai pensionati in Brasile. In particolare, il rapporto tra lavoratori attivi e beneficiari di pensioni per lo Stato brasiliano medio è sceso a 1,58 nel 2012 da 2,19 nel 2006.

Per affrontare questo problema, l’obiettivo è quello di realizzare un sistema di capitalizzazione come sistema di amministratori dei fondi pensione (AFP) in Cile. Tuttavia, non è stata data alcuna spiegazione su come andare avanti, in quanto ci sono molti lavoratori che hanno contribuito alla previdenza sociale all’epoca e solo i più giovani ne vedrebbero i benefici.

I mercati applaudono Bolsonaro

Le azioni del Brasile ha raggiunto un massimo storico il Lunedi (il Bovespa ha raggiunto 88.377 punti), e il brasiliano reale ha raggiunto un massimo di cinque mesi, nonostante un dollaro più forte dopo che il candidato preferito del mercato presidenziale, Jair Bolsonaro, ha vinto.

Bove

In seguito, però, hanno corretto l’aumento iniziale. Il fatto è che le aspettative erano già lontane dall’essere soddisfatte da tempo… Sia la valuta che l’indice azionario hanno guadagnato più del 15% da metà settembre, quando i sondaggi hanno iniziato a favorire Bolsonaro.

Il loro impegno a stabilizzare i conti del Paese è stato il vero catalizzatore per migliorare le aspettative degli investitori. Anche il rischio paese è diminuito negli ultimi mesi. Se il CDS segnava una probabilità di default del 42% a fine agosto, oggi la probabilità di default del paese èscesa al 34%.

Pro

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *